BISCEGLIE 15 GIORNI GRUPPO FACEBOOK

Barletta: Concerto di Natale con Beppe Servillo e Ambrogio Sparagna
Archiviato in: Spettacolo
Beppe Servillo e  Ambrogio Sparagna

Beppe Servillo e Ambrogio Sparagna

“FERMARONO I CIELI”, UN GRANDE E ATTESISSIMO EVENTO CONCLUDE L’AUTUNNO MUSICALE DELL’ASSOCIAZIONE CURCI DI BARLETTA

Tradizionale “Concerto di Natale”, domenica 18 dicembre, con porta alle ore 18,00 , e inizio alle ore 18,30, nella splendida cornice della Chiesa di S.Antonio a Barletta, a conclusione della 32.ma Stagione Concertistica – Autunno Musicale  dell’Associazione Cultura e Musica “G.Curci” di Barletta.

“Fermarono i Cieli, questo il titolo del concerto natalizio, che sta facendo registrare il tutto esaurito.

Un particolare concerto in cui la vocalità imprevedibile ed esplorativa di Peppe Servillo (storica voce degli Avion Travel)  , si poggia sui suoni della tradizione popolare di Ambrogio Sparagna (per anni maestro concertatore della Notte della Taranta) riproducendo i suoni tipici insieme alla  magia e alla suggestione del periodo Natalizio.

Con lo spettacolo “Fermarono i Cieli”: tanti strumenti e splendide voci ad evocare insieme un’atmosfera unica, di grande intensità emotiva. Intorno alla metà del Settecento Alfonso Maria de’ Liguori, fondatore dell’ordine dei Padri Redentoristi, cominciò ad accompagnare il suo lavoro pastorale fra i poveri del Regno di Napoli con  la pratica di alcune  canzoncine spirituali composte sia in dialetto che in italiano tra cui le famosissime “Tu scendi dalle stelle”, “Quante nascette ninno”, “Fermarono i cieli” e altre di devozione mariana. Si trattava di canti dall’impianto semplice, che traevano spunto melodico da temi popolari, con cui il missionario insegnava ai “lazzaroni” i fondamenti del cattolicesimo, facendoli protagonisti dei rituali liturgici mediante la creazione di appositi gruppi di preghiera (cappelle serotine). In breve questo repertorio si diffuse in tutto il territorio del Regno diventando protagonista dei tanti rituali del ciclo liturgico in particolare quello natalizio e mariano. Il successo di queste canzoncine spirituali favorì lo sviluppo in ambito popolare di un larghissimo repertorio di canti popolari religiosi che sono ancora largamente in uso in tutto il territorio nazionale.  Lo spettacolo propone alcuni di questi canti religiosi popolari affidandoli all’interpretazione originalissima di Peppe Servillo e alle voci e agli strumenti musicali della tradizione fra cui una zampogna gigante, un modello di straordinarie proporzioni (è alta quasi due metri) diffusasi nel regno di Napoli a partire dalla fine del settecento proprio allo scopo di accompagnare il repertorio tipico delle canzoncine spirituali, la tofa, il violino a tromba, la ghironda. “Uno degli spettacoli che rendono con maggiore efficacia la magica atmosfera del Natale tradizionale. Questo perchè “Fermarono i Cieli” non è solo uno spettacolo, è un rito, è una emozione collettiva, di quelle che capitano sempre più raramente. E Sparagna e Servillo ne sono interpreti esemplari” [Il Messaggero]. Sparagna e Servillo saranno accompagnati dall’Ensemble “Finisterre” : Erasmo Treglia (ciaramella, ghironda, violino a tromba, tofa), Marco Tomassi (zampogna gigante) e Marco Iamele (zampogna melodica).

 

Per informazioni tel. 0883/528026 – 380 3454431 info@culturaemusica.it ; www.culturaemusica.it; www.facebook.com/asscurci; @asscurci


Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS