BISCEGLIE 15 GIORNI GRUPPO FACEBOOK

Bisceglie, “Il vangelo secondo Otello” apre Scena 84 al Teatro Don Sturzo
Archiviato in: Appuntamenti,Spettacolo

logoluso-il-vangelo-secondo-otello-cast-2Domenica 30 Ottobre alle ore 18 parte Scena 84 al Teatro Don Luigi Sturzo di Bisceglie diretto da Tonio Logoluso. La rassegna di Teatro, Musica e Danza, che negli anni ha ottenuto un grande e crescente successo di pubblico e critica, è giunta alla sua quarta edizione e quest’anno ha per tema centrale il Tempo.

15 domeniche per 15 spettacoli di assoluto livello con artisti provenienti da varie parti d’Italia, in un mix dove la grande comicità, nella sezione Teatro, va a integrarsi con un omaggio al sommo Shakespeare e a tre pièce di forte impatto emotivo. Un concerto-spettacolo dedicato al grande Enzo Jannacci, originario di Bisceglie, chiuderà invece la sezione Musica che prevede personaggi di grande rilievo nazionale.

Primo appuntamento il 30 Ottobre con una rilettura in chiave moderna e tutta al femminile dell’Otello di Shakespeare. “Il vangelo secondo Otello” è il titolo dello spettacolo portato in scena dalla Compagnia Teatro delle Onde, per la regia di Tonio Logoluso e l’interpretazione di Ketty Volpe (Otello), Silvia Cuccovillo (Jago), Marzia Colucci (Emilia-Cassio) e Lidia Pentassuglia (Desdemona)

L’adattamento richiama a un vangelo laico raccontato sulla scena da quattro sacerdotesse laiche che celebrano il rito di una messa laica. Quattro donne-attrici che consumano il rito teatrale e si preparano, sotto forma di compagnia, a dar vita alla loro funzione: rendere l’arte fruibile. E quindi il sesso diventa ininfluente, non conta il ruolo maschile o femminile: è importante ciò che si dice, come si dice e perché si dice.

Otello, tra le grandi tragedie shakespeariane, è probabilmente quella più vicina alla sacralità, alla passione e all’ardore della religione, con quel rischioso senso di onnipotenza sempre in agguato che qui si trasforma in ottusa superbia. Per questo motivo lo spettacolo è ambientato in una chiesa, dove pulpito, inginocchiatoio e trono diventano i luoghi deputati ai pensieri ad alta voce, amplificati da un microfono, quasi a scardinare la riservatezza del posto.

Tutto ruota intorno alla figura di Jago e all’inesauribile desiderio di malvagità con cui questo straordinario personaggio avvolge la scena: è lui il motore dell’azione e la causa di tutti gli avvenimenti. Tutto per lui è pretesto, non c’è mai un reale motivo che lo spinge all’odio: solo un’invidia insita in lui, che prova dolore nel vedere la felicità altrui. Ciò che emerge prepotente è il suo desiderio morboso di compiere il male, con tutto ciò che ne comporta.

I biglietti dello spettacolo sono in vendita fino a sabato sera presso Vesparossa Store in Via Petronelli 15 a Bisceglie, da domenica pomeriggio presso il botteghino del teatro, sito in via Pozzo Marrone 86, adiacente alla scuola media Battisti-Ferraris. Per informazioni e prenotazioni: 345 6394314

 

Parallelamente prosegue la campagna abbonamenti (intera rassegna, 8 spettacoli a scelta, 5 spettacoli a scelta), con agevolazioni e premi per gli abbonati. Il programma completo della rassegna è disponibile da Vesparossa ed è consultabile anche sul sito www.teatrodonsturzo.it


Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS