BISCEGLIE 15 GIORNI GRUPPO FACEBOOK

PIANO RIORDINO OSPEDALIERO: RIPARTE CONFRONTO REGIONE-ANCI SU PRIORITA’ ESPRESSE DAI SINDACI
L'incontro fra la delegazione ANCI ed il Presidente Michele Emiliano

L’incontro fra la delegazione ANCI ed il Presidente Michele Emiliano

Il  19 ottobre si e svolto a Bari un incontro tra Regione e Anci sul Piano di riordino ospedaliero. Presenti, oltre al presidente della Giunta Regionale MICHELE EMILIANO, il direttore Dipartimento Promozione Salute GIOVANNI GORGONI​;ospedaliero puglia

per l’Anci, presente una delegazione guidata dal presidente

LUIGI PERRONE e composta da: NICOLA GIORGINO (SINDACO ANDRIA)​, PASQUALE CASCELLA (SINDACO BARLETTA​)​, IPPAZIO STEFANO (​SINDACO​ TARANTO), FRANCESCO SPINA (SINDACO BISCEGLIE), GIANNI STEFANO (​SINDACO

 CASARANO), ANGELO RICCARDI (​SINDACO ​MANFREDONIA), MICHELE LAMACCHIA (SINDACO ​SAN FERDINANDO), DOMENICO TANZARELLA (​DIRETTIVO ANCI PUGLIA);

FRANCO DONATELLI (​DIRETTIVO ANCI PUGLIA).

La Regione ha convocato l’Anci per informare sull’esito del confronto con il Governo, dopo gli incontri svoltisi a giugno e luglio scorsi, in cui i Ministeri Salute ed Economia, pur esprimendo parere favorevole

sulla impalcatura generale del riordino, hanno rilevato criticità e richiesto chiarimenti relativamente agli ospedali di base, ai punti di primo intervento e alla rete emergenza-urgenza. In particolare, gli

impegni importanti richiesti alla Regione riguardano in primis i punti di primo intervento, con la previsione di un cronoprogramma relativo alla  trasformazione dei 30 punti di primo intervento in altrettante postazioni 118, in base anche al DM 70. ​Inoltre, la Regione deve calibrare il numero di strutture complesse per discipline, in base al bacino di utenza.

ANCI PUGLIA, NELL’ESPRIMERE SODDISFAZIONE PER L’INVITO E PER IL METODO, RITIENE ESSENZIALE E PRIORITARIO, IN PIENA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI COSTITUZIONALI, CHIEDERE LA DEROGA AL DM 70/2015 IN PRESENZA DI INDICI EPIDEMIOLOGICI FUORI NORMA E DI SITUAZIONI AMBIENTALI ESTREMAMENTE

CRITICHE (AREE TARANTO, BRINDISI E LECCE). Inoltre, L’ASSOCIAZIONE DEI

COMUNI SOTTOLINEA ALCUNI PUNTI ESSENZIALI in tema di riordino ospedaliero:

         * Necessità di un quadro dettagliato complessivo e definitivo, suddiviso per  territori, teso a verificare soddisfacimento dei parametrici efficacia/efficienza rispetto ai bisogni sanitari espressi

dal territorio;

         * Definizione di quadro programmatico di medio-lungo termine per avere prospettiva più ampia e valutare effetti degli interventi di riconversione;

         * Su rete emergenziale e trasformazione dei punti di primo intervento, previsione di un piano di medicina territoriale, in modo da rispondere adeguatamente ai bisogni assistenziali correlati alle patologie cronico degenerative;

         * Valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente e recupero strutture in degrado. 

IL PRESIDENTE MICHELE EMILIANO, sottolineando il carattere di flessibilità del Piano,​ si è detto disponibile ad un confronto con il territorio ​sulla base di priorità, proposte ed esigenze ​provenienti

dai sindaci, pur mantenendo una precedenza politico sociale per le zone in cui sono stati fatti gli interventi e le riconversioni più importanti. ​Il presidente Emiliano inoltre, ha espresso la disponibilità della Regione, ove possibile, alla valorizzazione immobiliare per utilizzo immobili esistenti.

“Bene riorganizzazione e riqualificazione della rete ospedaliera, ma per i sindaci resta fondamentale conciliare idea di sistema e bisogni sanitari delle comunità. – HA DICHIARATO IL PRESIDENTE ANCI PUGLIA SEN. LUIGI PERRONE. – ​Esprim​iamo apprezzamento  per questo nuovo metodo di

concertazione che sta adottando la Regione in tema di riordino ospedaliero, ma anche rammarico, poichè il preventivo confronto con i territori e la condivisione delle scelte avrebbe apportato un

consistente miglioramento al Piano. Ribadiamo la necessità rendere sistematico il metodo del confronto tra Regione e sindaci in tutti i settori di competenza dei Comuni.”


Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS